Studenti De Cecco

Studenti De Cecco vincono il CombuGuru Challenge

PESCARA – Due studenti dell’Alberghiero De Cecco vincono il CombuGuru Challenge. Bravissimi. Dunque ecco cosa ha detto la Dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara, Alessandra Di Pietro, ufficializzando l’esito della competizione:

L’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara si è aggiudicato per la seconda volta consecutiva la competizione CombiGuru Challenge, la più appassionante gara di cucina tra i migliori studenti degli Istituti Alberghieri Italiani. Al primo posto classificati Sofia Ballarini, della classe quarta indirizzo Enogastronomia Sezione F, e William Santini, classe quarta indirizzo Enogastronomia Sezione D. Li ha preparati ed accompagnati la professoressa Enza Liberati. Hanno vinto su 254 studenti in gara la dodicesima finale della terza edizione di CombiGuru Challenge, svoltasi a Padova. E registrando il gap massimo tra i vincitori e i secondi classificati. Un onore per la nostra scuola che ancora una volta si conferma struttura di eccellenza nella preparazione dei futuri chef testimonial d’Abruzzo”.

Due studenti dell’Alberghiero De Cecco vincono il CombuGuru Challenge

Pertanto le fasi preliminari hanno visto gli studenti scaricare l’App CombiGuru e sfidarsi a colpi di quiz sul mondo della cucina e della pasticceria. Si tratta di un’esperienza formativa unica. Realizzata grazie a una competizione che coniuga gli strumenti digitali con la ricerca made in Unox. La classifica interna di ogni istituto ha decretato vincitori i primi 2 classificati, che in coppia hanno partecipano alle finali tenutesi presso la sede Unox S.p.a. a Padova.

Quindi ora i due studenti parteciperanno a ‘Chef in Campus’, corso di cucina professionale di una settimana guidato dalla Chef stellata Iside De Cesare che riunirà altri Chef del mondo dell’alta ristorazione. Tutto questo, per offrire ai ragazzi un’esperienza altamente formativa unica nel suo genere. Al De Cecco è stato donato un forno professionale intelligente di ultima generazione Unox CHEFTOP MIND.

Commenta:

Autore dell'articolo: Rocco Bigazzi