Nuova stazione

Nuova stazione meteorologica a Campo Imperatore

L’associazione meteorologica aquilana Caput frigoris istalla una nuova stazione meteorologica. La stazione è posizionata a 2.132 metri presso il Giardino Botanico alpino gestito dall’Università dell’Aquila.

Nuova stazione meteorologica in Abruzzo

Ad occuparsi del nuovo impianto è l’associazione Caput frigoris. Si trova presso il Giardino botanico alpino gestito dall’università dell’Aquila. La nuova stazione meteorologica ha sotto controllo la situazione a Campo Imperatore. Inoltre l’istallazione di una webcam offre una veduta sul sentiero del Centenario e sul monte Scindarella a 2233 metri. Questa operazione è anche il frutto di una collaborazione con la professoressa Loretta Pace della facoltà di Scienze Biologiche. L’ateneo infatti utilizza i dati meteo per monitorare il clima di alta montagna. La stazione rileva dati relativi a temperatura. Umidità e intensità e direzione del vento.  Misura la precipitazione di pioggia, neve e grandine e infine la pressione atmosferica. Altra cosa importante da ricordare è che le stazioni meteorologiche hanno un largo utilizzo in agricoltura. Sono utilizzate per monitorare quei parametri ambientali che hanno un effetto diretto su crescita e sviluppo di piante e frutti.

Una collaborazione con il Comando Truppe Alpine dell’Esercito

La raccolta dati è un elemento di fondamentale importanza nell’uso di una stazione meteorologica. La nuova attrezzatura integra l’osservatorio del Comando delle Truppe Alpine dell’Esercito che  si trova a 1950 m in località Le Fontari. Caput frigoris ha già sottoscritto una importante collaborazione in passato con questo comando. Inoltre è da ricordare l’importanza di questi punti meteo e il loro numero. Nella regione Abruzzo ce ne sono ben nove nella provincia di Chieti. Sedici nella provincia di L’Aquila. Sei stazioni meteorologiche nella provincia di Pescara. Ed infine quattro nella provincia di Teramo. I dati di queste stazioni sono aggiornati con costanza e si possono consultare sul portale di Abruzzo Meteo. Inoltre è consultabile anche sul sito dell’associazione Caput frigos a questo indirizzo: www.caputfrigoris.it

Commenta:

Autore dell'articolo: Mirko Di Leonardo