San Giuliano

San Giuliano un convento da scoprire con AquilArtes

 Da oggi 4 gennaio partono una serie di visite guidate promosse dall’Associazione AquilArtes! Alla scoperta dei tesori del convento di San Giuliano di L’Aquila!

AquilArtes: progetto Natale a San Giuliano

Da oggi 4 gennaio L‘Associazione AquilArtes alle ore 15.00 avvia una serie di visite guidate presso il convento di San Giuliano. Dichiarato monumento nazionale nel 1902 si trova a nord di L’Aquila a circa 2 km in linea d’aria dal centro cittadino. Fondato dai frati Giovanni e Gerolamo da Stroncone nel 1415 è il primo convento dell’ordine francescano in Abruzzo. L’impianto originario è addossato alla roccia e costruito tutto in legno tranne i muri perimetrali. La struttura è piccola e povera proprio secondo lo spirito francescano. Anche lunedì 6 gennaio alle ore 11 le porte del convento aprono per altre visite guidate. Qui si può ammirare la splendida tavola dipinta da Saturnino Gatti, massimo esponente del Rinascimento abruzzese, il chiostro cinquecentesco con affreschi del 1600. Il convento è anche sede di un’importante biblioteca cittadina e del Museo di Scienze Naturali.

Visita ai presepi e omaggio enogastronomico

La visita termina nella stanza espositiva dei presepi artistici di Maurizio de Benedictis. Infine su gentile omaggio del Bar Nurzia segue la degustazione di uno dei tanti prodotti tipici aquilani, il Torrone F.lli Nurzia . Inoltre ciascun partecipante avrà in dono il Calendarietto dell’Associazione AquilArtes con foto del Convento di San Giuliano. Questa iniziativa è realizzata da AquilArtes in collaborazione con la comunità dei frati di San Giuliano. Il Biglietto di ingresso al convento è di 4 euro a persona. Per informazioni e prenotazioni potete scrivere a: aquilartes@gmail.com. Oppure telefonare al  3494542826. Infine potete seguire le iniziative sulla pagina facebook dell’associazione.

L‘Associazione AquilArtes è nata nel 2015 promuove e valorizza il ricco patrimonio storico artistico aquilano. Organizza da diversi anni eventi culturali, attività didattiche per scuole e percorsi turistico-culturali.

Commenta:

Autore dell'articolo: Mirko Di Leonardo